NEWS

EDITORIALE: DIGITALE MA NON TROPPO

Nel settimanale del 22 novembre anche articoli sull'Ordinazione Diaconale, la Colletta Alimentare, la scomparsa di Mons. Antonio Samaritani, e tanto altro...

22/11/2013

Massimo Manservigi
Dalla settimana scorsa in prima pagina de “la Voce” (in basso a destra) si può leggere: EDIZIONE DIGITALE. Si tratta di una piccola rubrica che indica dove, nell’edizione consultabile su computer, tablet, smartphone ecc., il lettore-lettrice può trovare i contributi multimediali: video, audio, fotografie ma anche, nei prossimi numeri, collegamenti con siti, documenti di approfondimento, e tanto altro. Sono le novità dell’edizione che, dal mese di settembre, è disponibile e scaricabile sul sito www.lavocediferrara.it La settimana scorsa il pezzo forte è stato un video sulla mostra di Rolando Rivi in Cattedrale a Ferrara; questa settimana sarà quello dedicato al monastero di S. Antonio in Polesine in occasione della giornata “Pro Orantibus”, ovvero la giornata che invita a ringraziare il Signore per il grande dono di tante sorelle e fratelli che dedicano la loro vita ad intercedere con la preghiera per ciascuno di noi. Nel centro della nostra città tre comunità di clausura vivono un sommo ideale di vita cristiana che fa pulsare nella nostra Diocesi, nella Chiesa tutta, ma anche nel mondo, il cuore vivo della fede e dell’amore verso Dio. Si tratta delle Sorelle Povere di S. Chiara nel Monastero del “Corpus Domini”, in via Pergolato 4; delle Carmelitane nel Monastero di “S. Teresa Trasverberata”, in via Borgovado 23; e delle Benedettine nel Monastero di “S. Antonio Abate”, in v.lo Gambone 15. Nel video, come ho già detto, le comunità delle Clarisse e delle Carmelitane sono appena accennate, mentre si parla diffusamente delle Benedettine, ma presto ci occuperemo anche delle altre. Credeteci, ne vale la pena! Sono una ricchezza straordinaria, per la bellezza della loro testimonianza e per l’efficacia della loro presenza. Costituiscono il “motore immobile” della Nuova Evangelizzazione, a cui invita costantemente il nostro Arcivescovo. Attraverso di loro sale l’invocazione perpetua allo Spirito Santo per le testimonianze dei sacerdoti, dei religiosi, delle religiose e di tutti i laici e laiche di Ferrara-Comacchio. Il video dell’edizione digitale permetterà di entrare proprio in uno dei luoghi più antichi di Ferrara, in cui avviene questo scambio di grazia. Ricordo che chi ha già potuto scaricare l’applicazione de “la Voce” può riconoscere i contributi dai diversi simboli sulle fotografie. A questo proposito offro la mia disponibilità, nelle prossime settimane, a recarmi nei Vicariati per illustrare le novità digitali del nostro settimanale e tutte le sue offerte. Pur non trascurando l’edizione tradizionale su carta, così cara a tanti nostri lettori e lettrici, vogliamo allargare ulteriormente la nostra offerta, in particolare ai giovani, che potranno leggere “la Voce” su ogni supporto multimediale.
Da “la Voce” del 22 novembre 2013