NEWS

COMUNICATO STAMPA: Primi passi della Unità Pastorale di Borgovado. Sabato 7 luglio, a S. Maria in Vado, VEGLIA DIOCESANA DI PREGHIERA PER LA PACE IN MEDIO ORIENTE

06/07/2018

Partita l'Unità Pastorale di Borgovado: "un'esperienza di comunione e di responsabilità ecclesiale"

Nella Tre Giorni del giugno scorso - e in tutte le occasioni assembleari di questi ultimi mesi - l'Arcivescovo ha posto davanti al clero e ai laici il tema della comunione e della sinodalità come obiettivi della riflessione e dell'azione pastorale, sottolineando che il cammino del prossimo anno nella vita della nostra Chiesa locale sarà proprio la "comunione per la missione": l'esperienza nata nei primi vespri di Domenica scorsa,1° luglio, si muove esattamente in questa direzione.
Come ha spiegato infatti S.E. Mons. Gian Carlo Perego, nella sua relazione alla Tre Giorni, la costituzione di Unità Pastorali è il frutto e il fondamento di questo percorso, iniziato dal vescovo Caffarra e continuato da Rabitti, poi interrotto fino ad oggi. L'Unità Pastorale denominata "Borgovado" è la prima e simbolicamente le rappresenta tutte, poiché porta nella storia del suo nome e del suo territorio la memoria di un "guado", cioè di un luogo caratterizzato dal passare e ripassare i confini, mettere in comunicazione e sinergia realtà differenti.
Don Andrea Zerbini, parroco, e don Fabio Ruffini, rettore del santuario, raccontano come già in questi primi giorni sia stato necessario allargare anche il loro sguardo, per non rimanere prigionieri di vecchi schemi e per dilatare il desiderio comune di annunciare a tutti il Vangelo. "Un'occasione per sperimentare la bellezza della fraternità sacerdotale - hanno sottolineato i due responsabili - scoprendo i limiti personali come ricchezza, occasione cioè per completarsi a vicenda, e assaporando così, pur nella fatica, la letizia evangelica e la serenità, perché si conta sull'altro 'spalla a spalla' (proverbio africano). Noi due stiamo imparando a conoscere poco alla volta la situazione in cui siamo stati mandati".
Da sempre Santa Maria in Vado è il cuore eucaristico della Diocesi, ma anche un gioiello artistico e storico di prim'ordine, molto frequentata da turisti e pellegrini. Per questo, nella sua duplice natura di Basilica parrocchiale e di Santuario Eucaristico Diocesano del prodigioso Sangue, è quotidianamente aperta e officiata. In estate si celebrerà la Messa domenicale e festiva anche alle ore 21 (vedi in fondo gli orari delle S. Messe). Nel mese di luglio la preghiera sarà specificamente in onore al Preziosissimo Sangue nella tradizione di san Gaspare del Bufalo, appuntamento forte di intercessione per tutta l'unità pastorale e per l'intera Chiesa diocesana.
Si ricorda, come già comunicato, la Veglia Diocesana di preghiera, sabato 7 luglio, ore 21, per la pace in Medio Oriente, presieduta dall'Arcivescovo.
La Società di vita apostolica Familia Christi, come già spiegato nel comunicato del 22 giugno u.s. (reperibile sul sito lavocediferrara.it), resterà presso i locali di "San Girolamo dei Gesuati" fino al 30 settembre (e potrà celebrare l'eucarestia quotidiana nella Chiesa di S. Chiara), data entro la quale sarà completato il procedimento iniziato con la visita canonica e ne sarà reso pubblico l'esito. Fino al 30 settembre non è possibile interferire con il procedimento, tantomeno attraverso dichiarazioni pubbliche o risposte a lettere a mezzo stampa.


ORARI Sante Messe e momenti di preghiera estate 2018 a Santa Maria in Vado

Prefestiva
Santa Maria in Vado, Santa Messa ore 18

Festiva
Santa Maria in Vado, Santa Messa ore 10.30
Santa Maria in Vado, Santa Messa ore 21

FERIALI
Santa Maria in Vado, Santa Messa ore 18

Luglio 2018 – Mese in onore al Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo
Per tutto il mese di luglio, a Santa Maria in Vado, dal lunedì al sabato, ore 18, Santa Messa seguita immediatamente da mezz’ora di adorazione eucaristica con i Vespri e conclusa dalla benedizione con il Santissimo Sacramento.
Per tutto il mese di luglio, a Santa Maria in Vado, nelle Domeniche, ore 18, ora di adorazione eucaristica con i Vespri, conclusa dalla benedizione con il Santissimo Sacramento.
In alcune occasioni speciali invece saranno sospese le celebrazioni per unirci alle comunità religiose presenti nel territorio, ad esempio per san Benedetto (mercoledì 11 luglio, ore 16.45 Vespri solenni; ore 17.30 S. Messa a Sant’Antonio in Polesine), per la Beata Vergine del monte Carmelo (lunedì 16 luglio, ore 18 S. Messa a San Girolamo) e per il Beato Giovanni Tavelli (martedì 24 luglio, ore 18 S. Messa a San Girolamo).