NEWS

E' MORTO S.E. MONS. LINO BELOTTI

A Goro sarà ricordato nelle celebrazioni di questi giorni. I funerali saranno celebrati nel Duomo di Bergamo, lunedì 26 marzo, alle ore 10.30

23/03/2018

È morto il Vescovo Monsignor Lino Belotti, già Ausiliare della diocesi di Bergamo e per molti anni Vescovo Incaricato per le migrazioni. Negli anni '50 svolse il suo ministero nella parrocchia di Goro.
Questo il testo del telegramma inviato al Vescovo di Bergamo S.E. Francesco Beschi:
"Eccellenza Reverendissima,
Le giungano le più sentite condoglianze dell’Arcivescovo S.E. Mons. Gian Carlo Perego e dell’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio per la scomparsa di S.E. Mons. Lino Belotti, già Ausiliare di Bergamo e per diversi anni Vescovo Incaricato per le Migrazioni.
L’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio è grata al Signore per averlo avuto in dono dalla chiesa di Bergamo, come giovane sacerdote a Goro, dove il suo ricordo è ancora vivo.
Assicuro la preghiera dell'Arcivescovo, dell'intero presbiterio e dei fedeli, oltre che la mia personale.
Mons. Massimo Manservigi
Vicario Generale Arcidiocesi Ferrara-Comacchio"


Il Vescovo Lino Bortolo Belotti era nato a Comenduno di Albino il 19 ottobre 1930. Dopo le scuole elementari entra nel Seminario diocesano, poi nella Comunità missionaria del Paradiso, fondata a Bergamo nel 1949 dal vescovo Adriano Bernareggi e da don Fortunato Benzoni per aiutare le diocesi con scarsità di clero e per essere presenti fra gli emigranti. È ordinato sacerdote il 12 giugno 1954 dal vescovo Giuseppe Piazzi. Viene destinato nella diocesi di Comacchio e poi parroco a Goro di Ferrara, sul delta del Po. Nel 1966 passa in Svizzera come cappellano fra gli emigranti e poi direttore dei missionari per gli emigranti italiani. Nel 1981 torna a Bergamo come superiore della Comunità missionaria del Paradiso. Dal 1987 al 1996 è a Roma come direttore generale della Fondazione Migrantes della Conferenza episcopale italiana. Nel 1996 viene scelto come vicario generale dal vescovo Roberto Amadei. Il 15 maggio 1999 è nominato vescovo ausiliare e riceve la consacrazione episcopale il 29 giugno successivo in Cattedrale. Dal 2002 al 2008 è presidente della Commissione per le migrazioni della Cei e nel 2005 anche membro del Pontificio Consiglio della pastorale dei migranti e gli itineranti. Il 22 gennaio 2009, la Santa Sede accetta le sue dimissioni da vescovo ausiliare per raggiunti limiti di età. Il vescovo Beschi lo conferma vicario generale fino al 16 ottobre 2009.
Pastoralmente attivo e disponibile per i sacerdoti e le parrocchie fino a quando negli ultimi anni per motivi di salute si è ritirato nella casa di cura Maria Consolatrice della Pia Fondazione Piccinelli a Scansorosciate, dove è spirato.
L’ultima celebrazione pubblica a cui ha partecipato commosso è stata nella Chiesa Ipogea del Seminario Vescovile, nel dicembre 2015, per la Messa di ringraziamento per la beatificazione del sacerdote bergamasco don Sandro Dordi, ucciso in Perù e dichiarato martire da Papa Francesco, suo compagno di formazione, con il quale aveva condiviso esperienze di apostolato missionario nella comunità dei preti del paradiso.
La salma del Vescovo Lino è composta presso la Comunità Missionaria del Paradiso in Bergamo, in via Carlo Cattaneo 7. La camera ardente sarà aperta nel pomeriggio di oggi. Sarà possibile salutarlo nella preghiera dalle 8 alle 22. I funerali saranno celebrati nel Duomo di Bergamo, lunedì 26 marzo, alle ore 10.30.