NEWS

“Avete incontrato questo sguardo?”: "La Voce” lancia un’indagine rivolta ai giovani tra i 14 e i 30 anni

24/02/2018

"La Voce di Ferrara-Comacchio", in collaborazione con il Servizio diocesano per la Pastorale Giovanile, promuove l’indagine dal titolo "Avete incontrato questo sguardo?”, rivolta ai giovani tra i 14 e i 30 anni. Nell’anno del Sinodo sui giovani l’idea è di coinvolgere più ragazzi e ragazze possibili su alcuni temi centrali riguardanti la fede, il rapporto con la Chiesa e la ricerca di senso. Dieci domande/tracce ispirate, in particolare, a due documenti del Sinodo: la Lettera di Papa Francesco ai giovani, e il Documento preparatorio.
Nella prima, il Pontefice fornisce interessanti spunti di riflessione. Citando, ad esempio, lo sguardo che Gesù ha nei confronti di Andrea e Giovanni ("Venite e vedrete” – Gv 1, 38-39) scrive: "Carissimi giovani, avete incontrato questo sguardo? Avete udito questa voce?”.
L’indagine che proponiamo non vuol essere né un "freddo” questionario né un’esaustiva e "scientifica” analisi sociologica, ma un’ulteriore possibilità per i giovani di riflettere sul proprio cammino di fede, e, per noi, di conoscere meglio i loro dubbi e i loro desideri. Per questo, le domande sono da interpretare anche come punti di partenza per riflessioni più ampie.
Nonostante l’auspicio sia di avere una risposta completa su tutte le questioni, ognuno è libero di rispondere solo ad alcune delle domande. Ricordiamo ai parroci e agli educatori di indicare il numero di maschi e di femmine che partecipano, e la loro età.
Nonostante, infatti, sia rispettato l’anonimato, sarà interessante mostrare le differenze, più o meno sfumate, nelle risposte, a seconda del sesso e dell’età.
Infine, chiediamo a chi farà la sintesi, di cercare, per quanto possibile, di mantenere le diverse sfumature presenti nelle singole risposte.
Le risposte si possono far pervenire a max.dir@libero.it entro e non oltre il 31 marzo 2018.

Domande/tracce da rivolgere ai giovani


A) Il desiderio

1. Se pensi al desiderio, a cosa pensi di preciso?
2. Cosa desideri di più per te?
3. Cosa desideri di più per le persone a cui vuoi bene?

B) La fede

4. Puoi dire di aver sperimentato nella tua vita, anche se solo una volta, lo sguardo di Cristo su di te, quindi una chiamata “particolare”, interiore, a cambiare profondamente?
5. Se sì, quale esperienza, momento o incontro consideri come fondamentali nel tuo cammino di fede?
Se no, perché non credi sia possibile questo cambiamento nella tua vita?

C) La Chiesa

6. Quali sono le persone di riferimento – sia adulte sia coetanee – che consideri credibili e degne di fiducia? (Sia che conosci di persona sia che ammiri in quanto, in qualche modo, celebri)
7. Nella Chiesa, in quali spazi, in quali occasioni (o situazioni), con quali persone senti di riuscire a essere te stesso/a, ti senti valorizzato/a, insomma ti senti davvero libero/a?
8. In che cosa la Chiesa dovrebbe cambiare il proprio rapporto coi giovani (a livello comunicativo, di luoghi di aggregazione ecc.)?

D) In uscita


9. Con un tuo coetaneo che vive “senza Dio”, lontano dalla Chiesa, come ti comport(erest)i per aiutarlo ad avvicinarsi alla fede?
10. Come mostri la tua fede con i tuoi coetanei non credenti o di altre religioni?