NEWS

INVITO DELLA CARITAS DIOCESANA PER LA GIORNATA DELLA CARITA'

Dal Direttore

20/03/2015

Alle comunità parrocchiali per la giornata diocesana della carità che si celebrerà domenica 22 marzo
Cari fratelli e sorelle,
ormai tutti i giorni nelle parrocchie della nostra diocesi ai parroci e ai volontari dei gruppi caritativi che si sono costituiti intorno a loro (Caritas, S. Vincenzo…) capita di ascoltare e intervenire in casi di difficoltà economica o di miseria umana.
Papa Francesco nel suo messaggio per la Quaresima ci invita a non essere indifferenti alla povertà di tanti nostri fratelli. Quando però le porte delle canoniche e delle chiese sembrano essere prese d’assalto, invece dell’indifferenza subentra una sorta di impotenza e rassegnazione davanti alla sproporzione tra il bisogno e i pochi mezzi che abbiamo a disposizione. E spesso a questi sentimenti si aggiunge l’incapacità di discernere il vero bisognoso dal millantatore, dal professionista della questua, o dipendente dal vizio, che cerca soldi per alimentarlo... Eppure quando si presentano persone della parrocchia che conoscevamo come famiglie senza problemi e che ci portano un decreto di sfratto, di licenziamento o bollette ormai scadute, restiamo in un silenzio amaro e disarmato.
Non abbiamo sufficienti risorse per far fronte all’impoverimento di molti e sappiamo che anche l’assistenza pubblica davanti a molte situazioni arretra e si limita ad inviare alla Caritas o alle associazioni di volontariato per un pasto caldo, una spesa o un posto letto.
Non dobbiamo però perderci d’animo perché forse siamo chiamati più che a rispondere a tutto e tutti semplicemente a dividere quel poco o tanto che abbiamo e ad insegnare la condivisione ai nostri cristiani. Questo è saggio perché assomiglia al Vangelo che racconta del ragazzo che offre poco, ma è quello che ha, cinque pani e due pesci, e nelle mani di Gesù diventa cibo per i cinquemila. Poi ci educa ad essere sobri e umili davanti ai nostri poveri, insegnandoci che serve anche una parola di conforto e di incoraggiamento e una preghiera al Padre, che ci dia il pane quotidiano.
Ecco lo spirito con cui la Caritas diocesana ci invita alla domenica del 22 marzo. Chiediamo alle comunità parrocchiali e ai gruppi o associazioni di riflettere e pregare durante le messe per sostenere lo spirito di amore e solidarietà nella Chiesa e di raccogliere offerte da indirizzare alla Caritas Diocesana che porta il peso più gravoso dell’accoglienza ed assistenza nella nostra città.
E’ possibile versare le offerte raccolte direttamente sul conto corrente intestati alla Caritas Diocesana di Ferrara – Comacchio (IBAN: IT 79 B 06155 13001 000 000 006 664).

Caritas Diocesana di Ferrara-Comacchio
Il direttore Paolo Falaguasta