NEWS

ECONOMIA SOCIALE, UNA POSSIBILE RISPOSTA ALL’ATTUALE CRISI

Camera di Commercio di Ferrara alle 9,15 di sabato 14 febbraio

13/02/2015

L’attuale situazione economica dimostra il fallimento dei modelli di mercato che hanno dominato negli ultimi decenni e la “crisi” è la prova che vanno riscritti i manuali dell’economia, questa la radice da cui prende spunto l’incontro organizzato da CISL in collaborazione con l’A.I.M.C. presso la Camera di Commercio di Ferrara alle 9,15 di sabato 14 febbraio. Il modello che potrebbe superare l’attuale situazione, si ritiene, possa essere quello dell’economia sociale, come emerge dalla Enciclica CARITAS VERITATE, firmata da Papa Benedetto XVI il 29 GIUGNO 2009. Il mondo religioso e il mondo laico si incontreranno quindi nella comune convinzione che elementi come solidarietà e fraternità devono entrare nell’economia e non starne fuori. Bisogna superare la contrapposizione tra sviluppo del capitale e redistribuzione della ricchezza. I concetti di “redistribuzione della ricchezza”, “solidarietà” e “dignità della persona”, sono fortemente connessi e permeano il nostro ordinamento come emerge dal nostro disposto costituzionale.
E allora per uscire dalla crisi sarebbe opportuno rivedere il concetto di “capitale umano”, e considerare la “persona” quale vero fondamento dell’attività dell’impresa. Di qui l’importanza dell’Enciclica di Benedetto XVI, oggetto della Lectio Magistralis di S.E. Mons. Negri, la quale non si limita ad individuare i “disagi” di questa fase storico-economica, ma indica le cause specifiche e suggerisce chiare linee di intervento. Questo messaggio che pone al centro della riorganizzazione delle regole economiche la “fraternità”, dà una prospettiva di cambiamento all’attuale situazione socioeconomica diffondendo il pensiero dell’economia civile. A seguire si aprirà un dibattito “laico”, che coinvolgerà personalità di spicco quali Patrizio Bianchi, Assessore presso la Regione Emilia Romagna per le Politiche del Lavoro e la Formazione, Paolo Govoni presidente della Camera di Commercio di Ferrara, Andrea Grandini economista e ricercatore presso il CDS e Giorgio Graziani Segretario Generale Cisl Emilia Romagna. Paolo Baiamonte Segretario Generale Cisl Ferrara, ideatore e organizzatore dell’incontro si dichiara soddisfatto della partecipazione dell’Arcivescovo e delle personalità di cui sopra perché dichiara “è importante mettere al centro della politica economica, e quindi dell’impresa, il concetto di fraternità, solo questa infatti può dare una prospettiva di cambiamento degli assetti economici che continuano a falcidiare il mondo dell’impresa e quindi del lavoro”.